Benessere

La papaya: un frutto per migliorare la salute del sistema digerente

La papaya: un frutto per migliorare la salute del sistema digerente
La papaya, o melone arboreo, è il frutto dell’omonima pianta (Carica papaya) originaria del Centroamerica, appartenente alla famiglia delle Caricaceae.

La papaya è una grossa bacca piriforme, con buccia liscia di colore giallo-verde e polpa soda di colore arancio vivo, il cui sapore ricorda quello del melone. Al centro sono presenti piccoli semi neri.

Esistono molte varietà di papaia: nel mondo, infatti, se ne coltivano circa 50 qualità differenti, soprattutto per l’aroma. Le più reperibili in commercio sono la papaya “Solo” e la Miradol, caratterizzata da frutti grandi e polposi con alto livello di zuccheri.
 

Caratteristiche, proprietà e azioni terapeutiche della papaya


La proprietà nutrizionale principale della papaia è il suo contenuto in papaina, un enzima con un’azione terapeutica a livello della mucosa gastrica e intestinale che degrada le proteine in piccoli peptidi.  Riusciamo a percepire la sua attività soprattutto dopo pasti abbondanti, aiutando l’apparato digerente con una dose extra di enzimi digestivi.

La papaya presenta anche importanti proprietà terapeutiche: può essere impiegata in caso di disturbi dello stomaco e dell’intestino (ipercloridria, gastrite, ulcera gastrica, dilatazione dello stomaco, stitichezza), essendo leggermente lassativa soprattutto quando è ben matura.

La papaina ha inoltre una azione antiinfiammatoria sulle gastriti, ed esplica anche una azione di stimolo delle difese immunitarie.

Come molti frutti esotici è molto ricca di vitamina A e di antiossidanti.

Di seguito la ripartizione energetica e la descrizione nutriente della papaya.


 

Come scegliere la papaya

 
Di seguito alcuni consigli su come scegliere una papaya matura. Ecco le caratteristiche ideali:
  • colore giallo vivo.
  • buccia liscia, che cede leggermente sotto la pressione di un dito.
  • buccia verde e dura al tatto va evitata perché troppo acerba.
 

Come conservare la papaya

 
Se matura, la papaya deve essere consumata immediatamente dopo l’acquisto. Se la buccia presenta qualche traccia di verde, bisogna lasciarla maturare a temperatura ambiente fino a quando non diventa completamente gialla.
 

La papaya in cucina

 
La papaia si consuma fresca, centrifugata o frullata oppure trasformata in bibita. In pasticceria è impiegata per la preparazione di confetture e sorbetti.

La carne, lasciata marinare per almeno 1 ora a temperatura ambiente tra sottili fette di papaia acerba, diventa più morbida e digeribile.
 

Associazioni nutrizionali

 
La papaia può essere indicata nelle diete dimagranti in quantità corrette, a colazione, o come spuntino insieme all’ananas per potenziare l’azione drenante e digestiva.

Può essere inoltre abbinata all’insalata, con peperoni, sedano, cetrioli, rucola, avocado e noci.

 

Ricette con la papaya

 

Centrifugato tropicale

 
Centrifugato con fette di papaya, ananas, e mezzo bicchiere di spremuta fresca di pompelmo. Aggiungi qualche foglia di menta fresca, un pezzo di radice di zenzero grattugiato e bevi come spuntino.
 

Dessert con papaya, melagrana e curcuma

 
INGREDIENTI
  • papaya matura tagliata a fette
  • 15 anacardi messi in ammollo in acqua calda per mezz’ora e poi scolati
  • 4 datteri denocciolati
  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1 cucchiaio di latte vegetale
  • melagrana grani
PREPARAZIONE

Mettere la papaia, gli anacardi, i semi di chia, i datteri e il latte di mandorla in un frullatore.
Aggiungere la curcuma e continua a frullare.
Versare il mix in quattro coppette e guarnisci con grani di melagrana.
Lasciare raffreddare in frigo per almeno mezz’ora prima di servire.

 

Tonno in crosta di noci con salsa di papaya

 
INGREDIENTI
  • 300 g di papaya a cubetti
  • mezza cipolla rossa a cubetti
  • un peperone rosso a cubetti
  • coriandolo fresco
  • uno spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di succo di lime
  • peperoncino
  • 4 bistecche di tonno
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • noci di macadamia tritate
  • sesamo tosato
  • sale pepe
  • 150 g spinaci freschi
  • succo di mezzo limone
PREPARAZIONE

Versare la papaya, la cipolla rossa, il peperone in una ciotola.
Aggiungere coriandolo, aglio, lime e peperoncino e mescola. Lasciare riposare in frigorifero.
Impanare le bistecche di tonno con le noci di macadamia e il sesamo e adagiale su una piastra calda.
Servire immediatamente accompagnando con la salsa e l’insalata di spinaci con olio e limone.


Scopri tutta la gamma prodotti di Fresco Senso...

Sfoglia il catalogo
Logo Fresco Senso
è un marchio
Logo Agribologna