Benessere

Pesca, la Regina dell'estate

Pesca, la Regina dell'estate
L’estate porta sulle nostre tavole tanta frutta e verdura dai brillanti colori e dai deliziosi sapori, ma uno fra tutti è definito la regina dell’estate: la pesca.
Gustosa, profumata e ricca di sostanze nutritive giunge in Europa dalla Cina (da dove ha origine) passando per la Persia (l’attuale Iran) da cui deriva il nome della specie di appartenenza (Prunus Persica).
 
Le pesche sono frutti con numerose proprietà al punto da essere considerate nella mitologia cinese il simbolo dell’immortalità, proprio ad indicare come il loro consumo facesse bene al corpo e addirittura ripulisse dalla corruzione.
 
Esistono molte varietà di pesche distinguibili per il tipo di buccia che può essere vellutata oppure glabra, come nelle pesche “Nettarine” o “Pesche Noci”; in base alla distanza della polpa dal nocciolo: nelle pesche “spiccagnole” la polpa è aderente, mentre nelle “duracine” è staccata dal nocciolo. Infine, si distinguono per il colore della polpa: vi sono le pesche “gialle”, succose e profumate e le “bianche”, dalla polpa chiara e filamentosa. Da non trascurare anche la “Percoca”, utilizzata principalmente nell’industria conserviera, la “Merendella” dalla pelle liscia e di colore bianco-verde diffusa in Calabria, e la “Saturnina” dalla forma schiacciata e dal sapore intenso.
 
In estate il nostro bisogno di acqua aumenta, a causa della maggiore sudorazione e la pesca è lo spuntino ideale per idratarci e dissetarci.  Infatti oltre ad essere buona, dolce, succosa, la sua polpa è per il 90% acqua ed è ricca di sali minerali come il potassio, magnesio, calcio e fosforo che è importante reintegrare soprattutto in queste giornate d’estate e apporta poche calorie (39kcal/100g).
 
Le pesche sono un elisir di bellezza per la nostra pelle, tanto da essere usate molto spesso in cosmetica. Questa loro proprietà deriva, sia dal contenuto di acqua che idrata e sia dall’alta concentrazione di Vitamina A e Vitamina C che migliorano la struttura cutanea e combattono i danni sulla pelle causati dal sole e dall’inquinamento. Inoltre la Vitamina C è un potente antiossidante che oltre a combattere i radicali liberi che causano l’invecchiamento cutaneo, ha un ruolo vitale nella formazione del collagene.
 
Come già detto, in passato la pesca era considerata un simbolo di lunga vita, oggi possiamo confermare le elevate proprietà nutrizionali e salutari di questo frutto.
La vitamina C e gli altri antiossidanti presenti nel frutto (polifenoli, quercitina, antocianine) hanno un ruolo protettivo nei confronti di importanti malattie quali il diabete, la sindrome metabolica e malattie cardiovascolare.
Recenti studi, ancora in fase sperimentale, conferiscono alle pesche un ruolo importante anche in campo oncologico, al punto da suggerire che il consumo giornaliero di 2-3 pesche al giorno possa ridurre le metastasi del tumore al seno.
Altri studi recenti, ancora in fase di sperimentazione, hanno evidenziato come estratti della polpa di pesca possano ridurre gli effetti tossici sui reni e fegato del cisplatino, il farmaco più utilizzato per la chemioterapia.
 
 
La pesca è un frutto che può dare allergia. Molto spesso la sua allergia è associata al polline di betulla e si riscontrano anche reazioni crociate con pomodoro e altre rosacee. In questi casi il consiglio è sempre quello di non ingerire in nessun caso questo frutto.
 
Per chi, invece, non manifesta alcuna reazione allergica, via libera al suo consumo.  Possiamo mangiare questi frutti da soli, in macedonia, come frullato fresco per le nostre merende estive e ancora come ingrediente per marmellate, crostate, dolci e dessert.
 
Io prediligo il consumo di frutta a colazione: un carico di energia, zuccheri, vitamine e fibra di prima mattina, ma sempre associato a un alimento proteico, come lo yogurt greco, in modo da contenere il picco glicemico e arrivare a pranzo ancora sazi.
 
Un’idea sfiziosa è tagliare a pezzi 1 o 2 pesche mature e aggiungerle a 1 yogurt bianco intero o 1 yogurt greco, aggiungere 5 mandorle, 1 cucchiaio di uvetta, ½ cucchiaio di cannella e spezzettare qualche biscotto senza zuccheri aggiunti. Potete mischiare tutti gli ingredienti insieme o disporli a strati per rendere la vostra colazione oltre che buona e sana, bella e creativa.

Dottoressa Chiara Glicerina

 

Scopri tutta la gamma prodotti di Fresco Senso...

Sfoglia il catalogo
Logo Fresco Senso
è un marchio
Logo Agribologna

Un fresco regalo per voi

L'ebook Fresco Senso dedicato alla primavera

Inserisci i tuoi dati e ottieni l'ebook in omaggio

Inserisci il codice di sicurezza*:
 Security code
Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy